photo of patrick trentini

patrick trentini | insegnante



profilo


Musica Classica Dopo il diploma in pianoforte con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio di Trento (dove ha inoltre conseguito il compimento medio di violoncello) ha svolto un’intensa attività legata alla musica del novecento e contemporanea, sia come solista che in formazioni cameristiche. Ha diretto, eseguito o inciso in prima mondiale opere di molti autori contemporanei, tra i quali Riccardo Zandonai, Marco Tutino, Nicola Campogrande, Antonio Braga, Andrea Mascagni, Roman Alìs, Manuel Palau e molti altri. Ha preso parte a svariate produzioni di Pocket Opera Italia (in qualità di pianista e maestro sostituto); ha lavorato inoltre con i Cameristi di Verona e – soprattutto – con l’Orchestra Haydn di Bolzano e Trento, con la quale ha collaborato per oltre un decennio sia in qualità di accompagnatore per concorsi e audizioni che – principalmente – come pianista in orchestra, suonando sotto la guida di decine di direttori (Giorgi, Michniewski, Tamayo, Mandeal, Mazzola, Eberle, Martin, Keuschnig, Kuhn e molti altri). Patrick Trentini ha tenuto più di 300 concerti nelle principali città italiane (Milano, Napoli, Bergamo, Lucca, Brescia, Bolzano, Pisa, Trento, Verona, Vicenza, Pescara, Ancona, Imola, Udine…) e straniere (Madrid, Reykjavík, Tourcoing…). Vanta inoltre dodici premi (tra assoluti e di categoria) su altrettante partecipazioni a concorsi pianistici nazionali. Alcune sue esecuzioni sono state trasmesse dalla RAI e dalla Radio di Stato islandese. Pop & Contaminazioni Tastierista in diverse formazioni pop, trascrive con facilità (anche grazie all’orecchio assoluto) svariati brani di diversi artisti (Beatles, Toto, Elio e le Storie Tese…) e apprende “per imitazione” tutte le regole del pianoforte moderno. Impiega poi le conoscenze acquisite in alcuni progetti di contaminazione (El Dìa Del Tango, Mille Lire Al Mese, Viva Rota – Viva Fellini…) e in prestigiose collaborazioni (Elio, Riz Ortolani, Vittorio Matteucci, The London Voices…). Nel 2005 inizia a scrivere per il pianoforte solista; comincia poi ad eseguire in concerto i propri brani, riaffermando così la figura del compositore-esecutore. Nel 2006 esce Borderline, album EP indipendente per pianoforte (6 tracks) dedicato al mercato musicale digitale. Borderline fa segnare risultati di vendita impensabili per una produzione Indie (quasi due anni di permanenza in classifica su iTunes tra i migliori album New Age, dove raggiunge la seconda posizione preceduto soltanto da Le onde di Ludovico Einaudi). Il singolo Sunday ottiene la decima posizione tra i Top Singoli, affiancando nella Top Ten artisti come Laura Pausini, Eros Ramazzotti e Anastacia. Nel 2009 esce Pi@no, album completo (10 tracks) che ripropone e perfeziona lo stile del disco precedente; Pi@no esce anche come CD fisico, includendo – oltre ai dieci brani nuovi – le sei tracce di Borderline come bonus tracks. Nel 2011 le sedici tracce di Borderline e Pi@no vengono ripubblicate da Soundiva con il titolo di The Piano Collection. Patrick Trentini usa strumentazione Yamaha e, nei contesti non acustici, In Ear Monitors LiveZoneR41. Didattica Dopo aver iniziato l’attività didattica nel 1997, due anni dopo approda all’Istituto Musicale Antonio Vivaldi di Bolzano, dov’è attualmente docente a ruolo di keyboard, songwriting e arrangiamento. È inoltre responsabile musicale del Laboratorio di TeatroMusical nell’ambito dello stesso Istituto. Per il Laboratorio scrive annualmente – insieme a Luca Merlini – le musiche per un Musical inedito. Dal 2012 è inoltre direttore, pianista e arrangiatore della Backing Band che accompagna i cantanti solisti al Festival Studentesco di Bolzano.

sede e corso


bolzano ->  songwriting
bolzano ->  tastiere

info


email: info@patricktrentini.it
site: http://www.patricktrentini.it/